Esercizi interno coscia a casa, allenamento per rassodare e rimodellare

Quali sono le cause per l’interno coscia flaccido?

quali sono le cause per linterno coscia flaccido

La zona dell’interno coscia è una parte molto delicata del nostro corpo ed è anche molto complicato prendersene cura. Sarà capitato a molte persone, soprattutto donne, di ritrovarsi a lottare contro l’accumulo di grasso che rende flaccido l’interno coscia. La motivazione principale della facilità con cui la massa adiposa si forma in quest’area deriva del fatto che gli adduttori, ovvero i piccoli muscoli presenti nella parte interna delle cosce, non vengono sollecitati spesso nella vita quotidiana.

La flaccidità dell’interno coscia è un inestetismo che inizia a manifestarsi anche in età molto giovane, sin dai trent’anni. Ciò che rende tonica la muscolatura è il collagene che con l’avanzare dell’età tende ad essere prodotto in maniera minore da parte dei fibroblasti, facendo cadere la pelle verso il basso.

Tra le cause principali della perdita del tono muscolare nell’interno coscia, oltre al passare degli anni, vi è la maternità. Durante la gravidanza infatti, per far sì che il bambino possa essere sostenuto e fuoriuscire in modo naturale, si attiva all’interno dell’organismo un processo che fa accumulare il grasso nella zona dell’interno coscia in modo da favorire il parto.

Inoltre si può aggiungere che la situazione peggiora anche per altri motivi come la sedentarietà. Una persona costretta a stare seduta per molte ore al giorno per cause lavorative ad esempio, tende ad accumulare il grasso assunto durante il giorno proprio in quella zona.

Insomma le motivazioni che causano questo problema possono essere molteplici e la cosa peggiore è che si dimostra assai complicato poi fare in modo di restituire la tonicità muscolare all’interno coscia.

Quello che intendiamo suggerirvi attraverso questo articolo è una serie di consigli utili per migliorare la salute del vostro corpo e il vostro benessere psicologico migliorando l’autostima e l’affetto verso voi stesse. Inizieremo dal cercare di capire quali buone abitudini è bene perseguire al fine di migliorare il tono muscolare e proseguiremo con l’indicarvi quali rimedi naturali potete utilizzare per rassodarla. In conclusione vi forniremo una guida su alcuni esercizi muscolari che potete fare comodamente a casa, a corpo libero o con l’ausilio di semplici strumenti facilmente trovabili, suggerendovi anche che tipo di circuiti di esercizi fare, quante volte farli al giorno e per quanto tempo.

Come rassodare l’interno coscia a casa?

come rassodare linterno coscia a casa

Per prima cosa è bene sapere che non bisogna additare solo ed esclusivamente la sedentarietà come unico male poiché ci sono delle cattive abitudini che in molte persone perseguono ogni giorno senza rendersene conto.

Il cibo che si assume ad esempio può essere un propellente per l’accumulo di grasso. Cibi fritti e cibi da fast food a ricco contenuto di grassi saturi sono assolutamente da evitare, come anche l’assunzione di molti dolci. I grassi, soprattutto quelli saturi, e gli zuccheri, se non consumati attraverso uno stile di vita sano, si aggrappano ai tessuti molli come l’interno coscia. Pertanto la prima cosa da fare è cercare di ridurre il più possibile il consumo di queste cibarie.

Un altro fattore su cui è necessario porre l’attenzione è quello rappresentato da un utilizzo sbagliato di alcuni farmaci. Molti medicinali infatti, soprattutto quelli a base cortisonica, tendono a far ingrassare il corpo accumulando adipe nelle zone molli.

È assolutamente sbagliato pensare di seguire diete ferree e totalmente prive di grassi o zuccheri, poiché fare questo porterà solamente a risultati controproducenti. Una dieta squilibrata senza alcun contenuto di grassi o zuccheri, che sono fondamentali per il benessere del corpo, porterà solo ad una riduzione ancora più drastica del tono muscolare. La cosa migliore da fare qualora decidiate di intraprendere una dieta alimentare è quella di rivolgervi ad uno specialista spiegando chiaramente qual è il vostro obiettivo.

In ogni caso vi consigliamo di seguire un’alimentazione a ridotto contenuto di grassi e zuccheri che sia però ricca di proteine che possono essere trovate in alimenti come carne, pesce, uova o legumi. Molto importante inoltre è l’assunzione di sali minerali e vitamine C e E. Questi elementi favoriscono, se assunti, la formazione del collagene. Pertanto un giusto equilibrio di proteine, frutta e verdura accompagnato da almeno uno o due litri d’acqua al giorno, vi aiuterà non poco per il miglioramento del tono del vostro interno coscia.

Veniamo ora a parlare di alcuni rimedi naturali che vi aiuteranno a raggiungere lo scopo. Innanzitutto si può pensare di applicare sulla zona interessata una maschera curativa naturale a base di argilla e papavero, che spesso viene utilizzata per il viso. La combinazione di questi elementi ha un ottimo effetto rassodante e potete applicarla sull’interno coscia attraverso un impacco avvolto con della pellicola trasparente. Questo è un ottimo rimedio anche per la lotta alla cellulite.

Lo stesso trattamento può essere effettuato attraverso rimedi alternativi come i fanghi d’alga, un composto di miele ed albume e il centrifugato di mela. Tutti questi elementi, che potrete produrre anche autonomamente da casa, favoriscono il benessere delle pareti molli grazie alle loro proprietà rassodanti restituendo il tono alla muscolatura.

In quanto tempo è possibile snellire l’interno coscia a casa?

in quanto tempo è possibile snellire linterno coscia a casa

Seguendo le indicazioni che vi abbiamo fornito avrete la possibilità di rassodare il vostro interno coscia. Quello che non dovete pensare però è che questi metodi possano bastare da soli.

Come abbiamo potuto osservare la zona dell’interno coscia è una zona delicata che non va solo curata, ma va anche mantenuta al meglio del tono muscolare. L’utilizzo dei rimedi che vi abbiamo illustrato è sicuramente efficace, ma essi vanno applicati costantemente, almeno due o tre volte alla settimana, e non bisognerebbe mai smettere di farlo.

Una volta raggiunto il risultato sperato infatti, in molti smettono di seguire una corretta alimentazione e di applicare i rimedi, ritornando al punto di partenza e lamentandosi che i loro sforzi e sacrifici sono stati vani. Oppure, non vedendo arrivare il risultato in breve tempo, lasciano perdere e si arrendono al problema pensando sia impossibile trovare una soluzione.

Come potrete aver compreso, ci vuole molto tempo e pazienza prima di iniziare a vedere i risultati ed i rimedi vanno sempre applicati in sinergia con una corretta alimentazione e l’assunzione di molta acqua.

Il modo migliore per velocizzare il processo di rassodamento del vostro interno coscia è quello di aggiungere alle corrette abitudini una buona pratica fisica attraverso esercizi per la muscolatura.

Ecco alcuni esercizi semplici da fare e che non richiedono troppo tempo per farvi ottenere un interno coscia rassodato e tonico più velocemente e con meno fatica.

Esercizi per rimodellare l’interno coscia

esercizi per rimodellare linterno coscia

Al fine di mantenere al meglio la salute delle gambe è importante che avvenga un corretto processo di circolazione sanguigna che, oltre a mantenere vivo e attivo il tessuto muscolare migliorando il tono, è utile per prevenire problemi come vene varicose e trombosi. Il modo migliore per farlo è attraverso l’esercizio fisico ovviamente. Non è assolutamente necessario uccidersi di allenamenti chiusi in palestra, poiché ci sono pochi e semplici esercizi che sono però molto efficaci e che potrete fare in modo autonomo, sia di tipo aerobico che anaerobico.

Innanzitutto bisogna parlare di attività fisiche di tipo aerobico, che sono in grado di bruciare i grassi e gli zuccheri. La camminata ad esempio è fondamentale per mantenere al meglio le gambe e la muscolatura in generale, oltre che per migliorare la circolazione del sangue. Fare qualche chilometro, da due a quattro, più o meno tre volte alla settimana è più che sufficiente ed in poco tempo potrete trovare beneficio e sentirvi meglio.

Dal punto di vista anaerobico vi sono degli esercizi che sono più mirati per rassodare l’interno coscia e ne esistono di più tipologie, ovvero quelli a corpo libero, cioè che non necessitano di alcuno strumento, e quelli che utilizzano dei presidi come palle da fitness o elastici.

Per quanto riguarda gli esercizi a corpo libero intendiamo mostrarvene alcuni come:

– La rana: sdraiatevi pancia a terra con le gambe piegate e fate toccare i talloni tra loro. Teneteli a contatto per 20 secondi, poi rilassatevi e ripetete per 3 volte;
– Il pattinaggio: distendetevi sulla schiena appoggiandovi sui gomiti e posizionate due asciugamani sotto i piedi. Premendo sul pavimento con i piedi aprite e chiudete le gambe per 20 volte;

Incrocio delle gambe (a terra): mettetevi a quattro zampe appoggiando a terra i palmi delle mani e le ginocchia, facendo attenzione a non inarcare la schiena. Alzate una gamba tesa in modo che segua il prolungamento della schiena e portatela oltre l’altra gamba arrivando a toccare il terreno con la punta. Ripetete per 20 volte a destra e 20 volte a sinistra senza muovere il busto, né il bacino;
Incrocio delle gambe (in piedi): mettetevi in piedi ed appoggiate le mani su un supporto come un tavolo o una sedia portando il busto in avanti. Fatto ciò, alzate una gamba parallela al prolungamento della schiena e portatela oltre l’altra gamba toccando terra con la punta. Ripetete 20 volte a destra e 20 volte a sinistra facendo attenzione a non spostare il bacino;

Apertura delle gambe: distendetevi a terra ed alzate le gambe tese facendogli formare un angolo retto con il busto. Mantenete le braccia distese lungo i fianchi appoggiando bene la schiena a terra. Senza muovere il bacino e mantenendo le punte dei piedi tirate, aprite lentamente le gambe e riportatele piano piano alla posizione iniziale. Effettuate 20 ripetizioni per due volte;
Sumo squat: il classico piegamento sulle ginocchia o squat nella variante dei lottatori di sumo. Mettetevi in posizione di squat ma con le gambe più aperte rispetto all’apertura delle spalle e con le punte dei piedi ruotate di 45 gradi verso l’esterno. Piegate le gambe fino a portare il bacino sotto il livello delle ginocchia facendo attenzione a mantenere il peso sui talloni. Effettuate 20 piegamenti per 3 volte.

Se avete la possibilità di usufruire di una palla da fitness, o un pallone sportivo qualsiasi, o di una fascia elastica, ci sono ulteriori esercizi che potete provare a fare a casa:

Esercizio con la palla: in posizione seduta con schiena dritta e petto in fuori, posizionate la palla tra le ginocchia. Facendo contrarre i muscoli dei glutei e delle cosce eseguite una pressione sulla palla facendo attenzione a non chiudere le ginocchia. Ripetete per 20 volte lentamente e per altre 20 volte velocemente. Quando stringete la palla espirate tenendo la pancia in dentro per far lavorare al meglio gli adduttori.

Esercizio con l’elastico: prendete una fascia elastica o un elastico da fitness e legatelo ad un supporto solido come un tavolo o un mobile. Posizionatevi con le gambe semi piegate, senza inarcare la schiena, e mettete le mani sui fianchi. Avvolgete l’elastico attorno ad una gamba ponendolo al di sopra del ginocchio, aprite le gambe portando il peso su quella senza elastico. Fatto ciò non vi resta che chiudere la gamba con l’elastico portandola verso l’altra. Ripetete 20 volte per ciascuna gamba.

Circuito per rassodare le cosce velocemente

circuito per rassodare le cosce velocemente

Ora che vi abbiamo mostrato quali sono gli esercizi che vi permetteranno di raggiungere una tonicità muscolare da fare invidia alle modelle o alle sportive più belle, quello che vi starete chiedendo è come fare a gestire questi esercizi, quante volte farli nelle vostre giornate ed in che ordine farli. Pertanto intendiamo fornirvi dei circuiti, ovvero gruppi di esercizi combinati tra loro, da ripetere più volte alla settimana e da alternare.

Il consiglio che vi diamo è quello di eseguire in modo alternato gli esercizi anaerobici con e senza strumenti. I due circuiti che vi consigliamo sono:

Primo circuito: esercizio con la palla, il pattinaggio, la rana e il sumo squat;
Secondo circuito: esercizio con l’elastico, incrocio delle gambe (in piedi e a terra), apertura delle gambe.

Queste due serie di esercizi vanno eseguiti nell’ordine 4 volte a settimana, alternandoli fra loro. Il primo giorno quindi eseguirete il primo circuito, il secondo l’altro, e così via.

Se potete vi consigliamo caldamente di aggiungere a questi esercizi, oltre ad una corretta alimentazione ed all’assunzione di molta acqua, anche un’attività di tipo aerobico come la camminata, che vi abbiamo consigliato in precedenza, da mettere in pratica almeno 2 o 3 volte alla settimana, in combinazione con l’esecuzione dei circuiti di esercizi che vi abbiamo proposto. Mettendo in pratica i nostri consigli siamo sicuri che vedrete in breve tempo degli ottimi risultati e potrete assaporare, anche solo dopo il primo mese, un interno coscia tonico e sodo, migliorando la salute del vostro corpo ed il vostro benessere personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.